Risvegli di amianto

tettoDiattoNuovasocietà prende lo spunto dalla demolizione della Diatto per questo articolo sul fatto che a Torino di amianto ce n’è ancora molto e non è ancora definita una mappa della sua presenza.

Buona iniziativa, ma stupisce un po’ che aprano l’articolo dicendo
L’amianto venuto alla luce con la demolizione dell’ ex fabbrica Diatto di borgo San Paolo

Venuto alla luce con la demolizione? La foto a qui sopra (cliccarci sopra per ingrandirla) noi l’abbiamo pubblicata il 18 gennaio, quasi 5 mesi fa. Davvero a Nuovasocietà sono sorpresi di scoprire che alla Diatto c’è l’amianto? E agli altri giornali, che non ne parlano neppure ora?

This entry was posted in General and tagged , . Bookmark the permalink.

2 Responses to Risvegli di amianto

  1. Fa piacere che i nostri post siano d’aiuto per la puntualità e la completezza delle informazioni.
    E fa piacere constatare che voi siate disponibili a questo.
    Vi ringraziamo per la correttezza della cronaca dei fatti, che avete riportato nei giorni scorsi, e per l’ampio respiro dato da alcuni articoli.

    Un saluto a tutti voi.
    Comitato SniaRischiosa

  2. L’articolo da voi citato effettivamente nell’attacco era monco di una parte importante della storia. Una nostra svista a cui abbiamo posto rimedio immediatamente nello stesso momento in cui voi segnalavate la nostra mancanza. Infatti abbiamo integrato nell’attacco il fatto che la presenza di amianto era già stata denunciata da voi, dagli abitanti del quartiere e dal Gabrio, sempre in prima fila in questa vicenda.

    Ringraziandovi vi salutiamo,
    il caporedattore e la redazione del quotidiano Nuovasocietà

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *