Dal fantasma della cisterna al fantasma della bonifica

E dalla ex Diatto all’ex Gabrio. Due edifici, vicini non solo fisicamente, ma anche nel loro stato di abbandono, e nel disinteresse che l’amministrazione comunale riserva loro. Dopo aver tanto sbraitato per rientrarne in possesso una volta riavutili non se ne occupa, lasciando nel primo un cantiere con una bonifica infinita come le polveri che solleva, nel secondo edifici che, privi di manutenzione, vanno disgregandosi, e nel disgregarsi avvicinano alla luce e all’aria l’amianto che contengono.
Domenica 20 settembre saremo in via Revello, davanti all’ex Gabrio, per cercare di mettere in moto un dibattito mai partito su questo problema, che l’amministrazione preferirebbe liquidare con uno striscione ad effetto che probabilmente avrà fatto sobbalzare nella tomba il buon Rodari, mentre allontana dalla vista i cartelli che potrebbero realmente informare.
Inizieremo alle 17 con delle letture da Tifiamo Scaramouche, raccolta di racconti corale nata come spinoff dal romanzo “L’armata dei sonnambuli” del collettivo Wu Ming, in cui viene evocato un fantasma molto più gradevole di quelli presenti qui. A leggere saranno gli autori dei racconti. In parallelo alle letture ci saranno un laboratorio grafico per bambini ed un aperitivo condiviso, poi, quando la luce lo permetterà, passeremo alle proiezioni.
Invitiamo tutte le realtà che, come noi, si battono per la difesa del territorio, della salute e della memoria storica in questa città alla partecipazione; come sempre saremo ben lieti di ospitare banchetti informativi ed altro per dare spazio e voce a tutti.
Vi aspettiamo

This entry was posted in General and tagged , , , . Bookmark the permalink.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *