La circoscrizione tace, noi no

Giovedì sera la nostra interpellanza è arrivata al consiglio di circoscrizione, in questo breve video si può apprezzare quanto tempo e quanta cura le nostre amministrazioni dedichino alle preoccupazioni dei cittadini.
Nonostante questo disinteresse noi continuiamo per la nostra strada per portare a conoscenza di quante più persone possibili il progetto e le sue conseguenze. Nel volantino gli appuntamenti della prossima settimana nei locali di via Cesana 24

This entry was posted in General and tagged . Bookmark the permalink.

6 Responses to La circoscrizione tace, noi no

  1. giulia says:

    Per Ornella:
    No, il Comune non bonifica alcunche’, almeno non per il momento, ma vuole piazzare lì un gruppo di lavoratori. Abbiamo chiesto apposta un’interpellanza per richiedere l’intervento dell’Arpa per un controllo, ma come gia’ scritto tale interpellanza e’ passata inosservata. E ci tengo a precisare che non stiamo usando la questione amianto come paravento per altre questioni, e’ un problema serio di salute pubblica che si somma ad altri problemi riguardanti questo progetto.

  2. Roberto says:

    I problemi in generale sono molti, rispetto alla ‘risposta’ della circoscrizione il problema è che questa risposta non c’è.
    Abbiamo chiesto come mai per una ex fabbrica chimica fosse stata concessa una procedura semplificata, sulla base di un’analisi di parte, non ci è stata data risposta.
    Abbiamo chiesto come mai la circoscrizione, dopo aver evidenziato molte criticità, sia su problemi di saluti che sull’opportunità di questa operazione, abbia poi dato parere favorevole, non ci è stato risposto.
    La consigliera ha segnalato la presenza di amianto in un edificio che il comune dava per bonificato (e quindi no, il progetto non prevede un trattamento per l’amianto), non ci sono state reazioni.
    Personalmente non mi sembra che questo atteggiamento si possa considerare normale

  3. ornella says:

    Scusate ma nn si capisce dove sia il problema.
    Esiste un rischio di dispersione di fibre di amianto nell’aria?
    Il comune di Torino non bonifica l’edificio?
    I cittadini hanno fatto un esposto e il comune non ha fatto intervenire l’ARPA per fare i prelievi?
    I lavori di demolizione non prevedono il trattamento dell’amianto?
    Lo spresal non ha ricevuto nessuna notifica riguardo alla modalità di rimozione dei pannelli contenenti fibre di amianto?
    I carrelli delle biblioteche provocano la dispersione di fibre di amianto?
    Senza domande chiare non possono esserci risposte chiare.
    Il pericolo amianto è troppo seria per essere il paravento di altre questioni.

  4. ornella says:

    Scusate ma nn si capisce quale sia il problema.
    Il comune di Torino non bonifica l’edificio?
    Esistono dei problemi di dispersione delle fibre nell’aria?
    I lavori di demolizione non prevedono il trattamento dell’amianto?
    I carrelli delle biblioteche provocano la dispersione di fibre di amianto?
    Senza domande chiare non possono esserci risposte chiare.

  5. giulia says:

    In un Paese burocratizzato come il nostro sì, nei Paesi normali questo non avviene… Aggiungo che a questo punto potremmo abolire le Circoscrizioni, risparmiando un sacco di soldi…

  6. L’unica considerazione che viene da fare è che gli strumenti democratici servono a disinnescare la richiesta di democrazia…

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *