Amnesia comunale?

Forse i consiglieri comunali sono vittima di un’amnesia, altrimenti non si spiega perché l’incontro con le commissioni competetenti per discutere la nostra petizioneConsiglioComunaleFassino, che al 18 giugno ci era stato promesso per la settimana successiva, ancora non sia stato fissato.
Forse i consiglieri pensano non ci sia più nulla da discutere?
Se è così incorrono in un grosso errore: lo stop alla demolizione era da intendersi come stop del progetto, per permettere che venisse ridiscusso. L’abbattimento di edifici storici è un danno (ormai) irreparabile: motivo in più per evitare ulteriori disastri. Chiediamo quindi che almeno adempiano ai loro doveri, convocandoci per l’incontro con le commissioni, come i regolamenti comunali, che loro stessi hanno scritto, li obbligano a fare.
Spesso la politica viene accusata di rinchiudersi nei palazzi e dimenticarsi di cosa succede fuori di essi. Forse la storia di questa petizione (qui breve riassunto, da leggere dal basso in alto) è uno delle più lampanti dimostrazioni che l’accusa è fondata.

This entry was posted in General and tagged , , . Bookmark the permalink.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *