Torino 2016, le olimpiadi del degrado

AmericaQui in foto, quasi in tempo reale, vedete il crollo della storica discoteca AMERICA, in via Frejus, un tempio degli anni ’60, oggi abbattuta in modo irresponsabile e dilettantesco per fare spazio a un altro inutile palazzaccio di appartamenti di lusso, in una città allo sbando con 100.000 poveri e centinaia di persone sfrattate da proprietari con 50.000 appartamenti sfitti.
In compenso lo sfascio ha causato l’evacuazione di una famiglia araba, che si è vista tetto e cortile investiti dalle rovine, e ora dormirà ospitata alla meno peggio dai proprietari dell’alloggio danneggiato, con la pioggia che cade come lacrime sul decoro di un quartiere in agonia.
Dall’altro lato della strada, l’oscena area di scempio ambientale che è il Cratere Snia-Diatto, ex-fabbrica scaricata dall’allegra Sovrintendenza agli appalti e alle ruspe dei palazzinari, e che con la crisi della finanziaria committente è diventato un deserto di detriti e voragini, come i tanti e tanti cantieri eredità del buco nero di bilancio aperto dalle Olimpiadi 2006.
Una bella immagine di una città malata che ha perso ogni valore, ma non sicuramente i prezzi, con un’amministrazione che in 20 anni ha sprecato, svenduto, disfatto e finto di innovare mentre ogni servizio pubblico affondava a favore dell’arcipelago del profitto privato.
Qui Torino, passo e chiudo.
A voi il voto.

Di seguito la lettera che come Associazione Amici di via Revello abbiamo inviato allo Spresal per segnalare l’ennesimo rischio conseguente ad una demolizione nella nostra via.

Torino, 17 giugno 2016
Spett.le Spresal – Servizio Prevenzione e Sicurezza negli Ambienti di Lavoro – Asl To1
Via Alassio, 36/E
10126 Torino

Oggetto: Richiesta URGENTE di intervento per pericolo amianto in via Frejus 27, Torino
Gentili signore/i vi scrivo a nome dell’Associazione Amici di via Revello, nata per la tutela del patrimonio storico del quartiere San paolo ed a tutela della salute dei suoi cittadini.
Ci rivolgiamo al Vs. ufficio per segnalare che in data 13/06/2016 sono iniziati i lavori di demolizione dell’edificio di via Frejus 27, ex locale America. Oltre ad avere causato numerosi disagi ai residenti, per i quali abbiamo già allertato i vigili di quartiere, nell’edificio è presente amianto, che dovrebbe essere smaltito secondo crono-programma dell’impresa la settimana prossima, cioè dal 20 giugno.
Ieri, 16 giugno è occorso un grave incidente, in quanto il ponteggio di sostegno è crollato sulla una casa attigua abitata da una famiglia, i calcinacci hanno invaso il cortile, sono intervenuti i Vigili del Fuoco e un tecnico del Comune e la famiglia è stata evacuata.
Segnaliamo però una gestione quantomeno dilettantesca della situazione da parte dei responsabili del cantiere, con lavoratori in condizioni di pericolo, privi di adeguate protezioni. Soprattutto siamo preoccupati per l’amianto, in quanto la parte di edificio da bonificare è attigua alla parte crollata e vista la gestione disinvolta della situazione da parte della proprietà, non siamo affatto rassicurati da quanto ci hanno detto nei giorni scorsi!
Chiediamo quindi un intervento URGENTE dei vostri tecnici.
Cordiali Saluti

This entry was posted in General and tagged . Bookmark the permalink.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *